Incidente sul Garda: disposta autopsia corpi delle vittime

La Procura di Brescia ha disposto l'autopsia sui corpi del 37enne Umberto Garzarella e della 25enne Greta Nedrotti, morti sul Lago di Garda dopo che un motoscafo guidato da due turisti tedeschi ha investito la barca su cui erano a bordo. La tragedia è avvenuta a Saló nella notte tra sabato 19 e domenica 20 giugno.

I due turisti di 52 anni che stavano guidando il motoscafo di loro proprietà sono indagati a piede libero per duplice omicidio colposo e omissione di soccorso. Nessun provvedimento di fermo per i tedeschi, che però non possono rientrate in Germania e devono rimanere a disposizione dell'autorità giudiziaria. Gli inquirenti attendono l’esito dell'alcol test effettuato sui due turisti.

Dopo lo scontro tra il motoscafo e la barca, Umberto Garzarella sarebbe morto sul colpo. Il corpo è stato infatti ritrovato nell’imbarcazione. Greta Nedrotti è stata invece trovata ore dopo in mare con le gambe parzialmente amputate per la violenza dell'impatto. I due si erano avvicinati a Salò in barca per assistere al passaggio delle auto della Mille Miglia storica.

GUARDA ANCHE: Lago di Garda, barca travolta da motoscafo: 2 morti

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli