Incidente sul Lago di Garda: chiesto l’arresto di uno dei due turisti tedeschi

·1 minuto per la lettura
Incidente Garda arresto
Incidente Garda arresto

La magistratura di Brescia ha emesso un mandato di arresto europeo nei confronti di uno dei due turisti tedeschi coinvolti dell’incidente avvenuto nelle acque del Lado di Garda la sera del 19 giugno 2021 costato la vita a due ragazzi.

Incidente sul Garda: arresto per uno dei turisti tedeschi

Il procuratore capo Francesco Prete e il sostituto Maria Cristina Bonomo hanno chiesto l’arresto in carcere per colui che, per sua stessa ammissione, comandava il motoscafo al momento dello scontro con l’imbarcazione dei due giovani. Si tratta dell’uomo ripreso mentre barcollava e cadeva in acqua e che, sottopostosi all’alcol test, è risultato negativo.

Il gip Andrea Gaboardi ha già accolto la richiesta, ma l’ultima parola spetta al tribunale di Monaco dato che i due turisti, indagati in Italia per omicidio colposo e omissione di soccorso, sono tornati in patria.

Incidente sul Garda, chiesto l’arresto per uno dei due turisti: “Rischio di reiterazione del reato”

Entro la prossima settimana i colleghi tedeschi dovrebbero fornire una risposta alla richiesta di misura cautelare resasi necessaria, per i magistrati bresciani, dal pericolo di fuga e per il rischio di reiterazione del reato.

Alla base del mandato d’arresto europeo c’è la questione della doppia incriminazione: il fatto per il quale si procede (omicidio colposo e omissione di soccorso), deve essere considerato reato sia dallo Stato membro di emissione, in questo caso l’Italia, che da quello di esecuzione, la Germania.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli