Incidente sul lavoro ad Altamura, Loizzo: assurdo morire così

Red/Cro/Bla

Roma, 14 set. (askanews) - "Inaccettabile, assurdo morire sul lavoro", l'incidente nell'azienda di calcestruzzi nell'area industriale di Altamura, costato la vita ad un dipendente ventottenne, Kreshnik Gockaj, solleva lo sdegno del presidente del Consiglio regionale della Puglia, Mario Loizzo.

"La morte terrificante dell'operaio del cementificio di Altamura ci riporta ancora una volta drammaticamente al problema irrisolto delle morti bianche e chiama tutti alla responsabilità. È assurdo morire in questo modo, uscire di casa come ogni mattina e non fare ritorno. Siamo di fronte a casi continui. Occorre da una parte un serio, più cosciente impegno da parte delle imprese, che devono mettere in atto tutti i procedimenti per garantire la sicurezza dei lavoratori e dall'altra una fortissima azione ispettiva e di controllo di chi è tenuto a vigilare", afferma in una nota Loizzo.