Incidenti stradali: nel 2019 44 morti sulle strade cuneesi -2-

Red/Cro-Mpd

Cuneo, 14 gen. (askanews) - Negli ultimi undici anni (2009-2019) si è scesi soltanto una volta sotto la soglia dei 40 morti all'anno (nel 2016 con 33 morti). Di norma il calcolo dei decessi si aggira intorno ai 50 all'anno: 2009 (57); 2010 (68); 2011 (51); 2012 (51); 2013 (48); 2014 (42); 2015 (55 morti); 2016 (33); 2017 (59); 2018 (44).

Le principali cause di incidenti restano le distrazioni (quelle da uso dei cellulari, ma anche da stati di ebbrezza e effetto stupefacenti), la velocità troppo elevata, le mancate precedenze e i sorpassi. Secondo gli ultimi dati diffusi a livello nazionale dal rapporto Aci-Istat l'obiettivo Ue 2020 di non superare le 2 mila vittime sarà sicuramente mancato dall'Italia che è ben oltre le 3 mila. Nel Cuneese molti incidenti mortali derivano anche dalla vastità del territorio e dall'assenza di grandi infrastrutture autostradali che obbliga al ricorso della normale viabilità per spostamenti tra i tanti piccoli centri dovuti a motivi di lavoro, studio o divertimento.