Incidenti sul lavoro, altri tre operai morti nel giro di poche ore

·2 minuto per la lettura
Milan, Italy - October 2, 2011:
Milan, Italy - October 2, 2011:

Ancora morti sul lavoro, questa volta in Puglia e a Roma dove nel giro di poche ore sono deceduti tre operai. A prendere la vita questa mattina poco prima delle 8 un 47enne della ditta Edil San Felice di Nola (Napoli), subappaltatrice di Autostrade. L'uomo è stato investito da un mezzo pesante sull'autostrada A14 Bologna-Taranto, nel tratto compreso fra Poggio Imperiale e San Severo (Foggia). Il 47enne - secondo una prima ricostruzione dell'accaduto - sarebbe rimasto schiacciato tra il tir che lo ha investito e il camion della ditta per cui lavorava. Per lui non c'è stato nulla da fare.

VIDEO - Incidenti lavoro, allarme sindacati: "Fermiamo la strage"

Sempre in Puglia, questa volta a Mesagne (Brindisi), un muratore di 42 anni, Benito Branca, è morto mentre stava ristrutturando una palazzina: si trovava sul marciapiedi quando è stato schiacciato dalle macerie procurate dal crollo di impalcatura, balcone e parte del solaio. In pochi istanti si è creato un cumulo di detriti: i presenti hanno iniziato a scavare con le mani. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, il personale sanitario del 118 e gli investigatori dello Spesal della Asl di Brindisi. (ANSA).

L'ultimo episodio di questa tragica scia di morti sul lavoro ha per protagonista un operaio edile 47enne, deceduto nel primo pomeriggio a Roma dopo essere caduto da un'impalcatura posta all'undicesimo piano di un palazzo in viale America 311, all'Eur. Nel palazzo sono in corso lavori di ristrutturazione della facciata e l'uomo, italiano, è precipitato dall'impalcatura esterna. Sul luogo dell'incidente sono intervenute le volanti e gli agenti del commissariato Esposizione. In corso di accertamento la dinamica, con particolare riguardo al rispetto delle misure di sicurezza adeguate al tipo di lavoro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli