Incontro Comune-sindacati per esplorare riapertura Casinò Campione

Asa
·1 minuto per la lettura

Milano, 22 ott. (askanews) - Dopo l'incontro del 20 ottobre in video conferenza tra le organizzazioni sindacali e l'amministrazione comunale di Campione d'Italia per discutere della possibile riapertura del Casinò di Campione i rappresentanti dei lavoratori si dicono "disponibili ed interessate ad ulteriori approfondimenti che auspicano si possano fissare al più presto al fine di continuare un confronto proficuo e produttivo". Lo si legge in una nota firmata da Cgil Como, Cisl dei Laghi e Uil del Lario. I sindacati unitariamente hanno chiesto di conoscere i dettagli complessivi del progetto e ribadito che "la riapertura della Casa da Gioco è fondamentale ed indispensabile per consentire uno sviluppo occupazionale e ridare vita al tessuto economico e sociale dell'enclave comasca". A questo proposito hanno anche ricordato che "la finalità del Casinò, fin dalla sua fondazione e per la peculiarità del contesto di enclave in territorio svizzero, era e dovrà essere quello di sostenere anche l'erogazione di servizi ai cittadini campionesi". Sulla vicenda pesa l'udienza del 3 novembre in Cassazione a Roma che deciderà sul ricorso della Banca Popolare di Sondrio contro il fallimento della società Campione d'Italia Spa, partecipata dal Comune. Il Casinò ha chiuso i battenti il 27 luglio 2018, quando i dipendenti della casa da gioco erano 480.