Incontro Pd-M5S, Di Maio: Di Maio ripropone Conte come premier

Incontro Pd-M5S, Di Maio: Di Maio ripropone Conte come premier

Roma 24 ago. (askanews) – Parte in salita l’ipotesi di un accordo Pd-5S per un governo di legislatura dopo la crisi aperta dal leghista Matteo Salvini. Al primo incontro tra il segretario del Pd Nicola Zingaretti e il leader del movimento 5 stelle, Luigi Di Maio, durato circa un’ora, Di Maio avrebbe proposto un nuovo incarico a Giuseppe Conte come Presidente del Consiglio. Ipotesi che però non piace al Pd.

Zingaretti, infatti, ha ribadito la necessità un governo di svolta, non per una questione personale ma per rimarcare una necessaria discontinuità.

Smentite dagli stessi pentastellati, invece, le voci di un possibile incarico a Paolo Gentiloni come commissario Ue.

Si fa largo anche l’ipotesi, per ora non confermata (ma neanche smentita) di un possibile rimpasto dell’esecutivo giallo-verde, con un ritorno di Salvini che, ancora via social, annuncia lotta dura al possibile governo giallo-rosso.

Indiscrezioni parlano di un’offerta con Di Maio premier e Viminale confermato per lo stesso Salvini ma al momento l’unica ipotesi concreta sul tavolo è l’asse Pd-5S come ha confermato lo stesso Di Maio.

Nel frattempo, sono proprio le correnti interne del Pd a sembrare il nemico numero 1 dell’accordo giallo-rosso con Renzi che, in un audio registrato durante una lezione alla sua scuola di formazione politica, ha indicato proprio Gentiloni come potenziale artefice di un tentativo di far saltare l’intesa. Una dichiarazione inopportuna che ha suscitato le ire di Zingaretti.