Incremento dei tassi di occupazione dei posti letto ospedalieri per Covid, i dati Agenas

·2 minuto per la lettura
covid
covid

In relazione ai dati forniti da Agenas, è emerso che le percentuali di occupazione dei posti letto nei reparti ospedalieri ordinari e nei reparti di terapia intensiva sono aumentate in almeno otto Regioni italiane.

Agenas, registrato aumento dei ricoveri ospedalieri per Covid in 8 Regioni

Con la diffusione dell’ultimo bilancio relativo alla pandemia da coronavirus aggiornato a domenica 2 gennaio 2022, è stata comunicata la presenza di 61.046 nuovi casi di contagio e 133 decessi mentre il tasso di positività ha raggiunto il 21,9%, a fronte del 13% individuato sabato 1° gennaio.

In questo contesto, Agenas ha riferito che in almeno otto Regioni italiane le percentuali dei posti letto occupati da pazienti Covid nei reparti ospedalieri ordinari e nelle terapie intensive risultano essere aumentate in modo considerevole nelle ultime 24 ore.

Agenas, registrato aumento dei ricoveri ospedalieri per Covid in 8 Regioni: Liguria verso la zona arancione

Nello specifico, tra le otto Regioni che mostrano tassi di occupazione dei posti letto ospedalieri in crescita figurano Liguria, Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Abruzzo, Sicilia, Toscana e Umbria.

Per quanto riguarda la Liguria, alla luce dei dati diffusi da Agenas, questa Regione pare avvicinarsi pericolosamente a un imminente trasferimento dalla zona gialla alla zona arancione in considerazione del 22% dei posti letto occupati da pazienti Covid nei reparti di terapia intensiva (la soglia limite è pari al 20%) e del 28% dei posti letto occupati da pazienti Covid nei reparti ordinari (la soglia limite è pari al 30%).

Nelle ultime 24 ore, quindi, in Liguria si è verificato un aumento dell’1% rispetto ai tassi di occupazione dei reparti ordinari e delle terapie intensive.

Agenas, registrato aumento dei ricoveri ospedalieri per Covid in 8 Regioni: i dati

Secondo i dati forniti da Agenas, anche nelle altre Regioni indicate si assiste a un incremento dei tassi di occupazione dei posti letto Covid nei reparti ordinari e nelle terapie intensive nelle ultime 24 ore. Nella maggior parte dei casi, l’incremento corrisponde a un +1%, analogamente a quanto riscontrato per la Liguria.

In questo contesto, la Lombardia ha registrato una percentuale di occupazione del 15% (+1%) in terapia intensiva e del 19% (+1%) nei reparti ordinari; le Marche del 19% (+2%) e del 22% (0); l’Abruzzo del 12% (+1%) e del 14% (+1%); l’Emilia-Romagna del 14% (+1%) e del 15% (0); la Sicilia del 12% (+1%) e del 21% (+1%); la Toscana del 14% (+1%) e del 13% (0); l’Umbria del 9% (-1%) e del 20% (+2%).

La media nazionale, invece, è rimasta stabile attestandosi sul 14% di posti letto occupati da pazienti Covid in terapia intensiva e dal 18% di posti letto occupati da pazienti Covid nei reparti ospedalieri ordinari.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli