Indagato ausiliario giudice Enna: sequestrati i beni -2-

Gca

Palermo, 5 giu. (askanews) - Tale strumento ablatorio ha permesso alla Polizia Giudiziaria, non avendo rinvenuto alcuna traccia del denaro sottratto n di altra liquidit, di individuare alcuni beni immobili nella disponibilit dell'indagato che, sulla base del loro valore catastale, rivalutato secondo legge, si approssimavano congruamente all'importo stabilito dal Giudice nel suo provvedimento, potendo cos procedere al sequestro ed alla trascrizione a favore dell'erario di un appartamento e di un locale commerciale.