Indagine Iss: 1.800 consultori in Italia, negli anni progressiva riduzione

(Adnkronos) - In Italia sono 1800 i consultori familiari attivi. E' quanto emerge dall'Indagine nazionale sui consultori familiari 2018-2019 dell'Istituto superiore di sanità (Iss). Dalla indagine risulta c"he in media sul territorio nazionale è presente un consultorio ogni 32.325 residenti" e "solo in 5 Regioni e una provincia autonoma il numero medio di residenti per consultorio è compreso entro i 25 mila, mentre in altre 5 Regioni e una provincia autonoma il numero medio è superiore a 40.000 residenti per struttura, con un bacino di utenza per sede consultoriale più che doppio rispetto a quanto previsto dal legislatore. Nel 1993 - si legge nel report dell'Iss - era disponibile circa un consultorio ogni 20.000 residenti, una struttura ogni 28.000 residenti nel 2008. Si evidenzia quindi una progressiva riduzione del numero delle sedi sul territorio nazionale".

Dall’indagine è emerso che, complessivamente, "gli ambiti nei quali è stata più frequentemente effettuata attività di programmazione a livello aziendale o distrettuale sono stati i corsi di accompagnamento alla nascita (Can) (94,4%), l’educazione affettiva e sessuale (88,9%) e l’allattamento (87,8%). A seguire la prevenzione oncologica (78,9%) e poi, con frequenze più basse, seguono gli altri ambiti fino alla prevenzione di uso di sostanze, citata nel 26,1% dei casi".

Sono state indagate anche le strategie più utilizzate per coinvolgere le fasce di popolazione più svantaggiate: "L’utilizzo di materiale multilingue (88,0%) e l’apertura dei consultori in giorni/fasce orarie rispondenti alle esigenze dell’utenza (75,4%) (Figura 3). Nelle 19 Regioni e 2 province autonome - osserva l'Iss - il 59,2% delle aziende sanitarie/distretti partecipanti ha indicato la collaborazione con associazioni del terzo settore mentre il 35-36% riporta interventi effettuati all’esterno del consultorio, in luoghi pubblici e in aree disagiate. Il 4,9% effettua interventi specificamente nei campi Rom". (segue)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli