Indagine ONU condanna il progetto-modello del WWF in Congo -5-

red/Mgi

Roma, 8 feb. (askanews) - "Sin dall'inizio sono state violate tutte le politiche e norme Onu più rilevanti in materia di rispetto dei popoli indigeni e dei diritti umani, perchè si è ritenuto che un progetto di conservazione fosse in qualche modo al di sopra di esse."

"E tutto ciò perché era molto più facile prendere come bersaglio uomini, donne e bambini Baka innocenti piuttosto che sfidare le reti criminali che includono funzionari locali e governativi. Nessuno di questi abusi è sembrato avere il minimo effetto nel ridurre il bracconaggio."

"Trent'anni fa abbiamo detto al WWF che i suoi progetti nel Bacino del Congo rischiavano di privare i popoli indigeni locali delle loro terre e della loro autosufficienza, e di ridurli in povertà. L'abbiamo ripetuto molte volte, ma il nostro monito è sempre caduto inascoltato. Il WWF è implicato in un furto di terra e in gravi violazioni di diritti umani su larga scala."