Indagine ONU condanna il progetto-modello del WWF in Congo -2-

red/Mgi

Roma, 8 feb. (askanews) - È la prima volta che le Nazioni Unite indagano su un progetto del WWF e le sue conclusioni sono schiaccianti: - Spesso, guardaparco armati supportati dal WWF picchiano e abusano i "Pigmei" Baka che vivono a Messok Dja.

- Il progetto ha causato ai Baka "traumi e sofferenze".

- Sostenendo il progetto senza aver prima ottenuto il consenso dei Baka, l'UNDP, uno dei finanziatori del progetto, ha violato le sue stesse politiche e i propri standard. Non si erano preoccupato di chiedere il consenso semplicemente perché presumeva che un progetto di "conservazione" sarebbe stato positivo per i Baka.

- Per misurare il suo grado di successo, il progetto ha utilizzato "indicatori qualitativi" come il numero delle pattuglie anti-bracconaggio utilizzate e il numero degli arresti effettuati. Non sorprende che molti Baka innocenti siano stati arrestati e imprigionati. Il rapporto afferma che i ranger "penalizzano i bersagli più facili".

- Il progetto è stato portato avanti senza ottenere il consenso di Baka, violando così il diritto internazionale e le stesse politiche del WWF.(Segue)