India, aria tossica a Nuova Delhi dopo la festa delle luci

·1 minuto per la lettura

Aria irrespirabile. Nebbia fitta. Nuova Delhi si è svegliata così dopo il Diwali, la festa delle luci celebrata con lampade ad olio, fuochi d'artificio e candele. Nonostante i divieti alla vendita di petardi, riporta la Bbc, nella capitale indiana in tanti non hanno resistito e i festeggiamenti della notte scorsa hanno influito sulla qualità dell'aria in quella che è la capitale più inquinata al mondo.

Un insieme di fumo di petardi, lampade ad olio, emissioni degli impianti industriali e delle automobili, oltre ai fuochi accesi nei campi. Secondo la Bbc che cita dati ufficiali, oggi in alcune aree di Delhi il livello di concentrazione delle Pm2,5 è arrivato a 999 per metro cubo e alcune aree hanno registrato livelli vicini o superiori a 500, quando in base all'Aqi (Indice di qualità dell'aria) sono considerati "buoni" dati tra zero e 50.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli