India, Corte autorizza tempio indù su sito di una moschea distrutta -3-

Coa

Roma, 9 nov. (askanews) - Il primo ministro Narendra Modi ha immediatamente elogiato la sentenza, dicendo che "amichevolmente" essa ha risolto una faida decennale tra la maggioranza indù e la minoranza musulmana del Paese. Per il capo del governo, "questo verdetto aumenterà ulteriormente la fiducia dell'opinione pubblica nella giustizia".

Il ministro degli Esteri pachistano Shah Mehmood Qureshi ha dichiarato che la sentenza "trascina i musulmani in India nell'incertezza e li espone a una mancanza di sicurezza e protezione".