India, giornalista critica Modi, gli viene tolta cittadinanza -3-

vgp

Roma, 8 nov. (askanews) - "Mi hanno messo nella lista nera. Non posso più venire come semplice cittadino in India. Mia nonna ha 90 anni e vive in India ed è possibile che non la rivedrò mai più ", ha detto alla BBC Taseer.

Le mie origini, ha aggiunto Taseer, che è stato allevato da sua madre in India, "erano ben note alle autorità e non si era mai prima d'ora posto un problema sul mio status Oci".

Taseer è il figlio di Salman Taseer, giornalista e governatore del Punjab pakistano ucciso nel 2011 per aver difeso Asia Bibi, un omicidio che ha avuto un impatto mondiale. La complicata relazione del giornalista con suo padre, che incontrò per la prima volta solo all'età di 21 anni, è stata persino oggetto di uno dei suoi libri.

Senza una carta OCI, Taseer dovrà richiedere un visto per entrare in India ogni volta, visto il cui rilascio sarà deciso delle autorità. "Il governo è così debole da sentirsi minacciato da un giornalista?", ha scritto ieri su twitter Shashi Tharoor, membro del partito di opposizione.