India: il "divorzio immediato" dei musulmani diventa reato -3-

Ihr

Roma, 30 lug. (askanews) - Il primo ministro Narendra Modi si è affrettato a celebrare il voto come "una vittoria della giustizia di genere". Ma altri hanno accusato il suo partito nazionalista indù di aver preso di mira i musulmani.

Asaduddin Owaisi, deputato dell'opposizione All India Majlis-e-Ittehadul Muslimeen, ha affermato che la nuova legge è un altro attacco all'identità musulmana sotto il Bjp, che è al potere dal 2014.

Ci sono stati casi in cui uomini musulmani in India hanno divorziato dalle mogli emettendo il cosiddetto triplo talaq per lettera, telefono e, sempre più, tramite sms, WhatsApp e Skype. Un certo numero di questi casi è arrivato in tribunale mentre le donne hanno contestato l'usanza.