India, il premier: "Contro il coronavirus fate yoga"

Il primo ministro indiano Narendra Modi durante la Giornata internazionale dello yoga, India, 2015 (AP Photo/Saurabh Das)

“Lo yoga, la meditazione e la fortificazione della mente hanno un potenziale benefico per le sfide del corpo e possono aiutare a costruire una difesa immunitaria contro il coronavirus”. Lo ha dichiarato il premier indiano Narendra Modi diffondendo un video in vista della Giornata internazionale dello yoga il prossimo 21 giugno. L’obiettivo era invitare i concittadini a celebrare questa giornata, ma da casa, proprio a causa della pandemia.

Il primo ministro, al potere dal 2014, è vegetariano e astemio, oltre che un fervente promotore di Ayurveda e, appunto, dello yoga, pratiche che sono anche al centro della sua politica. 

VIDEO - India, in strada gli zombie-coronavirus

“Sappiamo tutti che finora nessuno al mondo è riuscito a sviluppare un vaccino contro il Covid-19. Questo è il motivo per cui al momento solo una forte immunità può agire come scudo protettivo, una guardia del corpo per noi e i nostri cari. Lo yoga è un fedele amico nella costruzione di questo scudo protettivo”, ha spiegato Modi.

Certo, forse in India non basterà a battere il coronavirus. Il Paese è il quarto più colpito al mondo: sono 380.532 i casi positivi all’infezione e 12.573 i morti.

VIDEO - Meditare rende felici