India, il primo ministro malese si oppone a legge su cittadinanza

Vis

Roma, 21 dic. (askanews) - Il primo ministro malese Mahathir Mohamad ha criticato la nuova legge sulla cittadinanza dell'India, che è vista come discriminatoria nei confronti dei musulmani e che ha scatenato proteste mortali in tutto il Paese del Sud asiatico. Lo riporta il sito di Al Jazeera.

Parlando a margine del vertice di Kuala Lumpur, Mahathir ha messo in dubbio la "necessità" del Citizenship Amendment Act. "Le persone muoiono a causa di questa legge. Perché è necessario farlo quando, per 70 anni, hanno vissuto insieme come cittadini senza alcun problema?", ha detto.