India, morto "il capo della famiglia più numerosa al mondo"

Il 76enne Ziona Chana, conosciuto come "il capo della famiglia più numerosa al mondo", è morto domenica nello stato indiano del Mizoram. Il leader di una setta religiosa che pratica la poligamia, ha lasciato 39 mogli, 94 figli e 33 nipoti, anche se il numero esatto dei componenti della sua famiglia allargata non è noto con certezza.

La notizia è stata confermata dal primo ministro di Mizoram, Zoramthanga, che ha espresso le sue condoglianze su Twitter.

Chana soffriva di diabete e ipertensione e i medici hanno detto all'agenzia di stampa PTI che le condizioni del 76enne sono peggiorate nelle ultime settimane. L’uomo, che si trovava nella sua casa del villaggio Baktawng Tlangnuam, è stato portato d'urgenza in ospedale domenica sera, dove è stato dichiarato morto all'arrivo.

È difficile dire se Chana fosse davvero il capo della famiglia più numerosa del mondo poiché, come riferisce la Bbc, ci sono altre due persone che rivendicano il titolo. La stima delle dimensioni esatte della famiglia di Chana, infatti, oscillerebbe tra 163 e 181 persone.

GUARDA ANCHE: A spasso per il mondo: Un uomo con centinaia di nipoti

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli