India, rilasciata su cauzione religiosa di Madre Teresa

Coa

Roma, 30 set. (askanews) - Dopo quindici mesi di prigione a Jharkhand, in India, suor Concelia Baxla, una religiosa di Madre Teresa, è stata rilasciata su cauzione. Suor Concelia lavorava in uno dei tanti orfanotrofi dell'ordine e l'anno scorso era stata arrestata con l'accusa di tratta di esseri umani. Uno dei suoi collaboratori è sospettato di avere preso denaro per facilitare l'adozione. Le accuse sono state ritirate successivamente ma suor Concelia è rimasta in carcere, nonostante i ricorsi in appello presentati in questi mesi, tutti respinti.

"Nessuno dovrebbe essere perseguitato a causa della propria fede. Siamo grati per il fatto che a suor Concelia sia stata concessa la cauzione dopo oltre un anno di carcere in attesa di processo. Mentre altri (sospettati, ndr) sono stati rilasciati prima, sembra che suor Concelia sia stata punita per motivi simbolici a causa della sua fede e della sua posizione come membro delle Missionarie della Carità", ha affermato Tehmina Arora, direttrice di ADF India.