India, rituale d’addio per 1.200 morti di Covid mai reclamati

·1 minuto per la lettura
featured 1367918
featured 1367918

Roma, 5 giu. (askanews) – Avvolti in un panno bianco e contrassegnati solo da adesivi numerati, centinaia di vasetti d’argilla con le ceneri dei defunti indiani per il Covid-19 giacevano da giorni, non reclamati, al crematorio Sumanahalli, nella periferia di Bangalore. Ceneri che si sono accumulate giorno dopo giorno

con il numero crescente di decessi quotidiani a causa del virus nel Paese.

Ora le urne sono state trasportate per un rituale di immersione di massa lungo il fiume, insieme ad altre ceneri di morti nella città indiana. Un totale di 1.200 vittime del coronavirus a cui dare l’ultimo addio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli