India travolta dalla seconda ondata: quasi mezzo milioni di positivi in un giorno

·2 minuto per la lettura
India nuovo record contagi
India nuovo record contagi

Alle prese con una massiccia ondata di contagi, l’India ha segnato un nuovo record di casi positivi diagnosticati in un giorno arrivando a contarne oltre 400 mila. Si tratta del paese al momento più colpito a causa di un allentamento delle restrizioni nell’ultima parte del 2020 e nella prima del 2021 in cui sono state consentite la maggior parte delle attività nonché lo svolgimento di alcuni raduni di massa sia religiosi che politici.

India, nuovo record di contagi: 400 mila in un giorno

Meno di due mesi fa il ministro della Sanità aveva annunciato che l’India era alla fine della pandemia e Nuova Delhi aveva inviato milioni di vaccini all’estero. Ora per la prima volta il paese si trova a fronteggiare quasi mezzo milione di positivi al giorno: venerdì 30 aprile le nuove infezioni sono infatti state 401.993 e i decessi legati alla malattia più di 3.500. Il totale dei contagi accertati nel Paese è di 19,1 milioni.

Nella sola regione in cui si trova la capitale si sono regisrati 62.919 nuovi contagi e 828 morti.

India, nuovo record di contagi: parte vaccinazione di massa

Per combattere la pandemia le autorità hanno avviato una nuova fase del loro piano di vaccinazione che estende la possibilità di essere immunizzati a tutti coloro che hanno più di 18 anni. Questo passo in avanti, di cui beneficeranno oltre 500 milioni di persone, consentirà a tutti i gruppi di popolazione nati prima del 1 gennaio 2002 di registrarsi attraverso la piattaforma digitale Cowin per ricevere la prima dose del vaccino.

Fino ad allora la possibilità di prenotare il vaccino era aperta soltanto ai soggetti con più di 45 anni, ai lavoratori in prima linea e al personale sanitario a cui sono stati somministrati due sieri di produzione indiana: Covishield, la formula AstraZeneca prodotta dal Serum Institute of India (IBS) e Covaxin, realizzato dal laboratorio indiano Bharat Biotech. Presto l’India avrà inoltre a disposizione il vaccino russo Sputnik.

India, nuovo record di contagi: ospedali al collasso

Con un numero così elevato di casi positivi, le strutture sanitarie sono al collasso e molte di esse hanno esaurito i posti disponibili. Nella notte tra venerdì 30 aprile e sabato 1 maggio si è inoltre registrato l’ennesimo incendio in un reparto Covid che ha causato un bilancio di almeno 18 morti.