India, uccide la moglie con un cobra: condannato all'ergastolo

·1 minuto per la lettura
Getty
Getty

Un uomo indiano, accusato di aver ucciso sua moglie facendola mordere da un cobra, è stato condannato a un doppio ergastolo. Il 27enne Sooraj Kumar è stato arrestato l'anno scorso dopo che sua moglie, Uthra, è morta per un morso di serpente.

L’uomo aveva insospettito la polizia perché, subito dopo la scomparsa della moglie, si era interessato con insistenza al patrimonio della defunta. Dietro l’uccisione di Uthra, morsa da un cobra che il marito aveva liberato sul letto mentre la donna dormiva, ci sarebbero dunque delle motivazioni economiche. Rintracciato il movente, il tribunale ha dichiarato l’uomo colpevole, condannandolo al doppio ergastolo e ordinandogli di pagare una multa di 500mila rupie (6.635 dollari).

La vittima 25enne era stata trovata morta a maggio dello scorso anno e solo pochi mesi prima era miracolosamente sopravvissuta a un morso di una vipera. Secondo la polizia, anche dietro il primo tentativo di assassinio c’era Sooraj. Ricostruendo le conversazioni telefoniche del 27enne, gli inquirenti avevano scoperto che l’uomo aveva stretti contatti con commercianti e ammaestratori di serpenti. La polizia ha inoltre accertato che Sooraj dedicava molto tempo davanti a dei video su Internet incentrati sui rettili.

GUARDA ANCHE: Scorpioni e sangue di cobra, le prove di coraggio dei marines

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli