Indonesia, addio al piccolo elefante di Sumatra

·1 minuto per la lettura
elefantino
elefantino

Morto l’elefantino di Sumatra. Il cucciolo divenuto tristemente celebre per la proboscide amputata a causa di una trappola tesa dai bracconieri indonesiani ha lasciato questo mondo a un solo anno di vita. Sembra che l’elefantino fosse assieme al suo gruppo poco prima di essere vittima della trappola sistemata dai malviventi. La sua stessa famiglia lo ha infine lasciato indietro.

Morto l’elefantino di Sumatra: salvato dagli abitanti di Aceh Jaya

Dopo essere caduto in trappola lo sfortunato elefantino è stato trovato e messo in salvo dagli abitanti di Aceh Jaya, città sita presso l’isola di Sumatra. Dopo essere stato liberato, il cucciolo è stato portato in un centro di recupero. Alla fine, il piccolo non ha retto alle gravi infezioni causate dalle ferite.

Morto l’elefantino di Sumatra: le dichiarazioni di Agus Arianto

Il signor Agus Arianto è a capo dell’agenzia Aceh Natural Resource Conservation. Intervistato dalla BBC, Arianto, ha commentato la morte dell’elefantino: “Abbiamo fatto di tutto – ha detto – Non siamo riusciti a salvarlo perché le ferite erano troppo gravi e avevano provocato un’infezione”.

Morto l’elefantino di Sumatra: una specie a rischio

Gli elefanti di Sumatra sono considerati una specie a rischio di estinzione, a causa del bracconaggio e della preoccupante deforestazione a Sumatra e nel Borneo. Lo scorso luglio è stato rinvenuto il corpo senza vita di un maschio adulto. L’animale era stato decapitato e le sue zanne rimosse.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli