Indossa una t-shirt col diavolo, Madonna nella bufera social

Maglia stilizzata col diavolo crocifisso, polemica social per Madonna (Instagram)

Anche Madonna si è aggiunta alla numerosa lista di vip che hanno deciso di dare il loro contributo nel corso dell’emergenza coronavirus. Lady Ciccone, ritornata attiva sui social nei giorni in cui la pandemia avanza inesorabilmente anche negli Stati Uniti, con un post su Instagram ha annunciato di aver devoluto in beneficenza un milione di dollari alla Bill & Melinda Gates Foundation, ma ad attirare l’attenzione dei followers è stato l’outfit utilizzato dalla cantante.

Nel post, nel quale ha svelato con gioia di aver donato con lo scopo di "trovare un farmaco nuovo o esistente che possa prevenire o curare la malattia da coronavirus", la popstar è stata aspramente criticata per la maglia indossata. Un t-shirt nera stilizzata con la grafica raffigurante Satana sulla croce ha attirato le polemiche, un indumento che ha indignato molti, non solo nel mondo cattolico, a pochi giorni dalla Pasqua.

LEGGI ANCHE - Bill Gates finanzia un vaccino: al via test negli Usa

“Perché la tua maglia raffigura un simbolo del male satanico?” le chiedono gli utenti commentando il video-annuncio.

“Un gesto offensivo e irridente compiuto a Pasqua", ha così stigmatizzato la campagna di Madonna l’esorcista don Aldo Buonaiuto, secondo quanto ripreso da La Stampa."In questo momento sulla croce ci sono migliaia di ammalati a causa del coronavirus. È in atto una strage degli innocenti. Sfregiare addirittura nella settimana santa il simbolo fondante del cristianesimo e del bimillenario umanesimo, che ne è scaturito, è tanto più deprecabile. Quando lo si fa ancora una volta per incassare un attimo di visibilità. Beffandosi di quanto c'è di più sacro nel cuore della gente” prosegue Buonaiuto.

Ad una settimana dal post criticato, Madonna ieri è tornata a pubblicare sui social annunciando questa volta ben tre lutti nelle ultime 24 ore: “L'indicatore del dolore era su 10 e quando è su 10, ho solo bisogno, voglio, devo, uscire dal mio corpo. Ho perso mio cugino, il fratello della mia guardia di sicurezza e il direttore musicale Orlando Puerta, che ha remixato molti dei miei brani”.

Scopri @Yahooita, seguici anche su Instagram!

GUARDA IL VIDEO - La canzone contro la paura all’ospedale di Biella