Industria Felix premia le 90 migliori aziende del Centro Italia

featured 1602143
featured 1602143

Roma, 29 apr. (askanews) – Sono 90 le società di capitali del Centro Italia premiate con l Alta onoreficenza di bilancio in occasione del 41esimo Premio Industria Felix che si è tenuto all Università Luiss Guido Carli di Roma. Un’occasione consolidatasi nel tempo che nella tappa romana ha visto sul podio 34 aziende laziali, 19 a testa per Toscana e Marche e 7 per l’Abruzzo, aziende tra le più performanti a livello gestionale, affidabili finanziariamente e sostenibili.

Le aziende sono state scelte da un Comitato scientifico composto da esperti presieduto dal professor Cesare Pozzi, docente di Economia industriale della Luiss e di cui fa parte Grant Thornton, specializzata nei servzi di audit e consulenza aziendale e partner dell’evento ormai da anni come ha spiegato l’amministratore delegato di Grant Thornton Consultants, Alessandro Fusellato, con un’esperienza ventennale nella consulenza aziendale sia nel settore pubblico sia privato: “La Grant Thornton è uno sponsor sotico di questo premio in quanto noi crediamo molto nella prossimità territoriale e nella vicinanza con i clienti che nello specifico in questo caso sono rappresentati dalla media impresa e dall’eccellenza italiana e quindi siamo molro orgogliosi di fare parte di questo panel”. “Tanti anni di partecipazione a questo premio ci hanno insegnato che le eccellenze territoriali sono presenti in moltissime regioni, in tutto il territorio italiano, non soltanto nelle regioni note e maggiormente virtuose. E quindi l’insegnamento e il suggeriemnto che possiamo dare ai giovani imprenditori è che si può davvero fare impresa in tutta Italia”.

Un osservatorio privilegiato dunque quello di Grand Thornton con la sua esperienza a fianco delle imprese. Nella situazione difficile in cui le aziende si sono trovate e ancora si trovano a causa delle conseguenze della pandemia e ora del conflitto tra Russia e Ucraina, uno degli elementi che rappresenta la differenza è l’investimento in sostenibilità ha sottolineato Fusellato: “L’adozione di obiettivi di sostenibilità si sta dimostrando una leva per rispondere e resistere ai momenti di crisi. Questo lo testimonia anche una nostra ricerca internazionale che noi svolgiamo a livello globale, intervistando 5mila manager che fanno parte di aziende basate in 30 paesi inclusa l’Italia. E si vede da questa ricerca che noi svolgiamo ogni trimestre il 71% degli intervistati conferma il fatto che la sostenibilità è diventato un fattore sicuramemente più importante rispetto al periodo pre-Covid e inoltre il 62% degli intervistati, il 76% per quanto riguarda il territorio italiano, conferma il fatto che gli obiettivi di sostenibilità sono diventati importanti quanto o di più del successo finanziario perchè c’è una correlazione tra questi due fattori”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli