Industria: Intesa Sp, nel primo semestre export distretti +27,6%, livelli record in 2021 (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – A livello territoriale, secondo il Monitor dei Distretti industriali di Intesa Sanpaolo, spicca l’accelerazione delle esportazioni distrettuali del Nord-Est (+4,2%), dove si sono messi in evidenza il Friuli-Venezia Giulia per dinamica (+15,6%) e l’Emilia-Romagna e il Veneto per aumento dei valori esportati (+443,7 milioni di euro e +324,9 milioni rispettivamente).

L’export dei distretti ha registrato la crescita maggiore in valore verso Germania (Agroalimentare ed Elettrodomestici), Cina (Beni di consumo della moda, Meccanica e Agroalimentare), Stati Uniti (Agroalimentare e Mobili) e Irlanda.

Nei prossimi mesi l’export distrettuale è atteso mantenere un buon ritmo di crescita sui mercati esteri, grazie alla presenza di condizioni di domanda internazionale favorevoli. E il 2021 "si chiuderà con nuovi livelli record", si spiega nel report. A livello settoriale, solo il Sistema moda avrà bisogno di più tempo per tornare sui livelli pre-pandemici. In questo contesto, rincari delle commodity e interruzioni delle forniture "rappresenteranno due punti di attenzione, che potrebbero frenare lo slancio della domanda mondiale". Ma nel medio termine "la possibile e connessa revisione delle catene globali del valore a favore della riallocazione su base continentale delle filiere, potrebbe giocare a favore anche dei produttori italiani distrettuali".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli