Industria: Istat, a giugno prezzi produzione +1,0% su mese e +34,1% su anno

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 29 lug – (Adnkronos) – Anche a giugno è continuata la crescita dei prezzi alla produzione dell’industria – che – spiega l'Istat – aumentano dell’1,0% su base mensile e del 34,1% su base annua, in leggero calo rispetto al +34,6% di maggio). Sul mercato interno i prezzi crescono dell’1,1% rispetto a maggio e del 41,9% su base annua. Al netto del comparto energetico, la crescita congiunturale è tuttavia contenuta (+0,3%) mentre quella tendenziale è molto meno intensa (+13,7%). Sul mercato estero i prezzi aumentano su base mensile dell’1,0%, sintesi degli incrementi dello 0,7% per l’area euro e dell’1,2% per l’area non euro; su base annua, registrano un incremento del 13,9% (+14,0% area euro, +13,8% area non euro). Nel trimestre aprile-giugno 2022, rispetto ai tre mesi precedenti, i prezzi alla produzione dell’industria crescono del 3,7% (+3,5% mercato interno, +4,4% mercato estero).

A giugno l'Istat rileva incrementi su base annua per tutti i settori del comparto manifatturiero su tutti e tre mercati di riferimento; i più marcati riguardano coke e prodotti petroliferi raffinati (+55,8% mercato interno, +13,5% area euro, +53,0% area non euro), prodotti chimici (+23,6% mercato interno, +23,9% area euro, +29,8% area non euro), metallurgia e fabbricazione di prodotti in metallo (+21,7% mercato interno, +29,2% area euro, +24,6% area non euro), e industria del legno, della carta e stampa (+19,3% mercato interno, +26,1% area euro, +19,2% area non euro). Molto sostenuta anche la crescita dei prezzi per industrie alimentari, bevande e tabacco (+14,4% mercato interno, +13,2% area euro, +11,1% area non euro).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli