Industria: Skylabs riceve il 'Premio Felix', 'offriamo 40 posti di lavoro in Italia'

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 17 mar. (Adnkronos) – L'azienda Skylabs domani riceverà il “Premio Industria Felix – L’Italia che compete 2021” per "gli ottimi risultati conseguiti in performance gestionali nel 2019, l’ultimo anno da “Start Up innovativa”". “Siamo orgogliosi – dichiara il ceo Luca Martino – di questo traguardo ottenuto dopo anni di impegno, animati da una vision lungimirante, condivisa con i co-founder Salvatore Diana, Enzo Leonardi e Carmelo Zappalà. Skylabs si occupa di consulenza informatica ed affianca le aziende nelle scelte strategiche, nell’individuazione delle necessità e nelle implementazioni delle soluzioni tecnologiche, con particolare attenzione all’elevata qualità. Giorno dopo giorno, realizziamo soluzioni “End to End” affiancando i nostri clienti dall’inizio del progetto fino al collaudo finale – aggiunge – assistendoli anche dopo il lancio del prodotto sul mercato". "Nelle quattro sedi di Catania, Milano, Roma e Lugano lavorano 70 persone che hanno toccato con mano l’evoluzione dell’azienda, partita come una start up ed oggi diventata una pmi, a dispetto della crisi economica conseguente alla pandemia da Covid-19. In controtendenza con i dati nazionali, infatti, siamo in fase di selezione di 40 giovani talenti”, dice.

"Eccellenza, è questo il fil rouge che, domani, metterà in rete le aziende e gli enti più virtuosi del Paese, tra cui Skylabs, che parteciperà alla V edizione dell’evento italiano di economia e finanza maggiormente radicato e stimato. La mattinata di premiazione in streaming, condotta dal giornalista e Vice Direttore di Rai 1 Angelo Mellone, è organizzata da Industria Felix Magazine in collaborazione con Cerved, l’Università Luiss Guido Carli, l’associazione culturale Industria Felix, con il patrocinio di Confindustria e Confindustria Lombardia", si legge in una nota.

Il Comitato Scientifico, coordinato dal professor Cesare Pozzi, docente di Economia industriale dell’Università Luiss Guido Carli e dal vicepresidente nazionale di Confindustria, l’ingegner Vito Grassi, ha "decretato questo prestigioso riconoscimento. Un lavoro certosino basato sui risultati emersi da un’inchiesta giornalistica sui bilanci delle società di capitali, realizzata in collaborazione con Cerved, la data driven company italiana, nonché la più importante agenzia di rating per pratiche evase". "È una grande soddisfazione – continua Martino – essere riconosciuti per affidabilità finanziaria da un pool di economisti, imprenditori e manager, proprio in un momento così difficile per l’economia del Paese. Il nostro metodo di lavoro si basa su processi ben definiti e su un grande rigore. Andiamo avanti puntando sulle nostre risorse e su un team eccezionale con un età media di 27 anni”.