Indutria, Gelmini: calo produzione preoccupante

Pol/Vlm

Roma, 10 feb. (askanews) - "Il drastico calo della produzione industriale (-4,3% a dicembre 2019 in termini tendenziali e -1,3% nella media di tutto il 2019, dato peggiore degli ultimi sei anni per l'Istat) è preoccupante non soltanto in sé ma anche perché l'andamento di questo indicatore anticipa quello di tutti gli altri, visto che le imprese producono in virtù della domanda che si aspettano di dover soddisfare nel medio periodo". Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

"Questo significa che il 2020 parte con il freno a mano tirato e che anche i dati sul Pil avranno, purtroppo, segno negativo. La crescita rimane un lontano miraggio. Le risposte del governo non possono essere i tavoli tematici convocati dal presidente Conte, occorrono azioni vere, immediate ed efficaci. Il bilancio dello Stato va totalmente riscritto in chiave di sviluppo, cancellando spese inutili e riducendo, con quei risparmi, la pressione fiscale. Solo così riparte la produzione, si crea lavoro e riparte l'Italia", conclude.