Infarto, trovata "porta molecolare" che diminuisce danni... -3-

Red/Cro/Bla

Roma, 26 ago. (askanews) - "Il team, composto da ricercatori dell'Università di Padova e del Consiglio Nazionale di Ricerche - spiega il Rettore Rosario Rizzuto -, ha individuato un nuovo bersaglio molecolare che è potenzialmente in grado di migliorare l'efficienza dei mitocondri durante le crisi energetiche. Abbiamo scoperto un nuovo canale ionico mitocondriale, cioè una piccola "porta molecolare" in grado di far entrare ioni (in particolare potassio) all'interno dei mitocondri. Questo evento fa "gonfiare" i mitocondri, facendoli funzionare in modo più efficiente e assicurando quindi una maggiore produzione di energia.

L'esistenza di questa "porta molecolare" era stata prevista per la prima volta trent'anni fa, ma nonostante gli sforzi mai nessuno prima di oggi era riuscito a identificare realmente questa struttura cellulare. Siamo inoltre riusciti a dimostrare come l'apertura di questa "porta" durante l'infarto cardiaco riesca a diminuire il danno alle cellule del cuore. Questa importante scoperta rappresenta quindi il punto di partenza per lo sviluppo di nuovi farmaci mirati in grado di controllare l'apertura e la chiusura di questa "porta molecolare". La speranza è che questi farmaci si dimostrino efficaci nella riduzione del danno nelle malattie cardiovascolari."