Infermiera morta per un incidente avvenuto fuori da casa

Morta infermiera per incidente di fronte a casa

Dopo due giorni di grande agonia, l’infermiera Fabiola Pratali è morta. L’incidente che l’ha costretta in ospedale a lottare fra la vita e la morte è avvenuto appena fuori da casa sua, mentre era in procinto di andare al lavoro. La donna di 49 anni risiedeva a Ponsacco, in provincia di Pisa.

Infermiera morta per un tragico incidente

Fabiola era appena uscita dalla sua abitazione per andare al lavoro, la mattina di lunedì 23 marzo 2020. Si sarebbe dovuta recare presso un ospedale di Fucecchio, dove lavorava nell’assistenza domiciliare dal 2000. Scesa dall’auto, probabilmente per chiudere la porta di casa, è rimasta schiacciata tra questa e il cancello.

Forse la donna non aveva inserito il freno a mano del veicolo, o forse per sfortuna si è sganciato, fattostà che si è mosso talmente in fretta da non permetterle di reagire ed evitare l’impatto contro la struttura in ferro. Nonostante i traumi riscontrati, è riuscita a salire a bordo per poi svenire.

Ritrovata e soccorsa dal marito

Circa due ore dopo, il marito l’ha trovata davanti a casa, ancora priva di sensi, e ha chiamato i soccorsi. L’infermiera è stata trasferita in ambulanza all’ospedale di Cisanello. A mettere in allarme l’uomo, una telefonata da parte dei colleghi di Fabiola, preoccupati per non averla vista in turno.

Purtroppo, Fabiola Pratali non ce l’ha fatta ed è morta dopo due giorni dal ricovero. “Era un punto di riferimento per tanti pazienti domiciliari che nel corso degli anni aveva seguito con tanta professionalità e con la dolcezza che la contraddistingueva”, hanno detto i colleghi, “Pochi giorni dopo il suo compleanno, per una tragica circostanza, ci ha privato del suo sorriso. Siamo vicini alla famiglia colpita da questa grave perdita”.

Il giorno prima dell’incidente che ha ferito a morte Fabiola, un’altra infermiera è morta. Si tratta di Daniela Bergamaschi, che lavorava presso l’Ospedale Oglio Po in provincia di Cremona. La donna si è spenta a 48 anni, era specializzata nella cura di lesioni cutanee presso i Poliambulatori.