Infermiera vaccinata insultata, Vaia: "Lasciamola in pace"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Vi chiedo, da padre, di abbassare i toni e di non strumentalizzare la situazione. Occorre non sovraesporre ulteriormente la nostra infermiera Claudia. Lei sta bene, ma non intende commentare quello che è accaduto. Tutte le dichiarazione attribuitele sono 'fake', lei non ha rilasciato nessuna dichiarazione e non lo farà. Si è vaccinata per un atto d'amore verso i pazienti e il Paese. Tutto il resto non ha fondamento. Lasciamo in pace Claudia". A parlare è il direttore sanitario dell'Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, con un appello per difendere l'infermiera Claudia Alivernini dalla sovraesposizione mediatica che in queste ore la sta vedendo protagonista.

L'infermiera, prima a vaccinarsi domenica al V-Day allo Spallanzani, è poi stata vittima di minacce sui social.

Infermiera vaccinata, minacce e insulti social a Claudia Alivernini