Infermiere aggredito a Napoli, G.Grillo: subito legge, basta ritardi

Mpd

Roma, 23 set. (askanews) - "Quest'ultima assurda e violenta aggressione ai danni di un infermiere dell'ospedale Santobono di Napoli riporta l'urgenza di approvare senza ulteriori ritardi la legge contro la violenza agli operatori della sanità". E' il richiamo dell'ex ministro della Salute, Giulia Grillo, che su suo profilo Facebook sottolinea: "È scandaloso che non ci sia ancora una legge a oltre un anno dal mio ddl approvato dal consiglio dei ministri l'8 agosto 2018. In un anno di stallo le aggressioni ai lavoratori della sanità sono state decine e non accennano a diminuire".

"Posso capire tutto - aggiunge - ma trincerarsi dietro la burocrazia serve solo a nascondere la mancanza di volontà politica. Da Ministro ho richiamato pubblicamente il Parlamento ad accelerare i lavori per arrivare a un testo condiviso e garantire finalmente a chi lavora per la salute di tutti noi un livello di sicurezza degno di un Paese civile. Ora si faccia in fretta".

(Segue)