Infermieri aggrediti all’ospedale Versilia: denunciato un turista tedesco

Donna aggredita Gatteo Mare
Donna aggredita Gatteo Mare

Due infermieri dell’ospedale Versilia di Lido di Camaiore sono stati aggrediti da un turista tedesco che si rifiutato di mettere la mascherina mentre si dirigeva nell’area Covid del Pronto Soccorso. I sanitari hanno riportato lesioni giudicate guaribili in 30 e 25 giorni.

Infermieri aggrediti in Versilia

Secondo quanto reso noto dall’Azienda sanitaria toscana nord ovest, l’uomo era entrato nell’edificio per cercare la figlia e la moglie che si trovavano nella sede del PS pediatrico. Mentre si stava recando senza mascherina verso l’area Covid, gli operatori hanno cercato di trattenerlo ma lui era molto agitato e ha reagito in maniera violenta prendendoli a pugni. Un infermiere ha riportato un frattura al naso, mentre l’altro è stato sbattuto contro il muro.

L’aggressione è avvenuta mentre nel reparto vi erano globalmente altri 50 assistiti in corso di cure, spaventati per la situazione che si è venuta a creare. Le guardie della vigilanza privata sono intervenute per fermare il turista così come i Carabinieri, che lo hanno definitivamente bloccato e denunciato.

Parla il direttore del Pronto Soccorso

Il direttore del Pronto soccorso Giuseppe Pepe si è così espresso dopo quella che ha definito una notte infernale: “Non è ammissibile che il nostro personale, impegnato giorno e notte con grande spirito di abnegazione nella cura e nell’assistenza dei numerosi pazienti che affollano la nostra struttura, debba subire un simile trattamento. L’azienda Usl ha intrapreso le opportune iniziative di tutela presso l’attività giudiziaria competente“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli