Infila una scopa nell’ano al collega per scherzo

infila scopa ano

Gary Trice, 29 anni, di professione chef, è uno dei due protagonisti di uno scherzo decisamente violento. Trice avrebbe trafitto con un manico di scopa, l’ano di un suo nuovo collega, un lavapiatti. La vicenda è accaduta a Softplay Adventure Rainforest a East Kilbride, nel Lanarkshire. La Corte di Hamilton, nel Regno Unito, ha ricostruito quando accaduto.

Lo chef avrebbe chiesto a Lewis Mitchell, 21 anni, di prendere dei portabicchieri poggiati sopra un frigorifero, mentre sotto di lui avrebbe posizionato una scopa. Il ragazzo, dopo aver perso la presa sul frigorifero, sarebbe finito direttamente sul manico, il quale gli avrebbe attraversato l’intestino.

Quando è andato in bagno, Lewis Mitchell, si è accorto che perdeva sangue dal deretano. Per questo ha deciso di recarsi in ospedale, dove i medici hanno riscontrato una certa gravità nelle sue ferite. A causa di questo scherzo, il 21enne non è stato in grado di iniziare il suo secondo anno all’università e ha deciso di far causa ai proprietari del locale, ricevendo una somma di sei cifre alla Court of Session.

Infila una scopa nell’ano

Il procuratore Vish Kathuria ha spiegato come il signor Mitchell avrebbe sentito un dolore lancinante attraversargli il corpo, urlando disperato mentre cadeva tra le braccia dell’accusato. Soffriva a tal punto da mordergli una spalla. L’avvocato di Trice, Neal McShane, ha detto che si è trattato di un atto molto sconsiderato. Lo stesso Trice, in tribunale, ha ammesso di essere stato responsabile di “condotta colpevole e irresponsabile”.

Il giudice David Bicket ha dichiarato: “Quel che è accaduto non è stato fatto con cattiveria, ma è stato sicuramente un atteggiamento estremamente sconsiderato con conseguenze tragiche per la persona interessata”. Visto che non aveva precedenti, il giudice ha stabilito una pena non detentiva per Trice. L’accusato se l’è cavata con una condanna a 220 ore di lavoro non retribuito.