Influenza, 811mila casi: più colpiti bimbi sotto i 5 anni

·1 minuto per la lettura

Aumentano i casi di influenza in Italia, soprattutto tra i bambini sotto i 5 anni. "I casi stimati di sindrome simil-influenzale" nella popolazione italiana, "sono circa 246.000, per un totale di circa 811.000 casi a partire dall'inizio della sorveglianza". Lo indica l'ultimo rapporto di sorveglianza Influnet dell'Istituto superiore di sanità (Iss), riferito alla settimana che va dall'8 al 14 novembre, 45esima del 2021.

"Continua a crescere - si legge nel report - la curva delle sindromi simil-influenzali in Italia, con un livello di incidenza pari a 4,2 casi per mille assistiti". E sono "colpiti maggiormente i bambini al di sotto dei 5 anni di età, in cui si osserva un'incidenza pari a 17,9 casi per mille assistiti". Il rapporto evidenzia tuttavia che "la maggior parte dei casi segnalati di sindrome simil-influenzale sono riconducibili ad altri virus respiratori diversi da quelli influenzali".

"Sette Regioni (Valle d'Aosta, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Campania, Basilicata, Calabria, Sardegna) non hanno ancora attivato la sorveglianza Influnet", si precisa. "Tra le Regioni che hanno attivato la sorveglianza, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Lazio, Abruzzo, Puglia e Sicilia registrano un livello di incidenza delle sindromi simil-influenzali sopra la soglia di base".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli