INFN festeggia 70 anni di attività e di conoscenza dell’Universo

·3 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 27 set. (askanews) - L'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare celebra il suo 70° anniversario. E lo farà nel corso di un intero anno con iniziative ed eventi in molte città italiane, grazie al coinvolgimento della sua comunità nei Laboratori Nazionali e nelle Sezioni dell'Istituto presenti su tutto il territorio nazionale. Sarà un ampio progetto diffuso, nel tempo e nello spazio, di valorizzazione della ricerca scientifica e partecipazione pubblica alla conoscenza.

Ad aprire la stagione di iniziative sarà l'evento "70 anni di conoscenza dell'Universo", che andrà in scena il prossimo 29 settembre, alle ore 21, nella cornice del Festival delle Scienze di Roma, dalla sala Sinopoli dell'Auditorium Parco della Musica, in collaborazione con Fondazione Musica per Roma.

All'evento, che aprirà con il benvenuto dell'Ad di Fondazione Musica per Roma Daniele Pitteri, interverrà il Ministro dell'Università e della Ricerca Maria Cristina Messa, e parteciperanno con le loro testimonianze e i loro racconti Antonio Zoccoli, Presidente dell'INFN, Fabiola Gianotti, Direttore Generale del CERN, Fernando Ferroni, già Presidente dell'INFN, Luciano Maiani, già presidente dell'INFN e già Direttore Generale del CERN, Lucia Votano, Dirigente di Ricerca Emerita dell'INFN e già Direttore dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso, e i giovani ricercatori Leonardo Di Venere, Valentina Mariani, Eugenia Naselli, Gaia Pupillo e Andrea Tesi, mentre saranno in collegamento video Barry Barish, Premio Nobel per la Fisica 2017 per il suo contributo alla scoperta delle onde gravitazionali, Arthur McDonald, Premio Nobel per la Fisica 2015 per il suo contributo alla fisica del neutrino ed Enzo Iarocci, già Presidente dell'INFN.

La serata, che sarà moderata da Marco Cattaneo, direttore de Le Scienze, si snoderà lungo un percorso in quattro tappe - I mattoni dell'universo, Messaggeri cosmici, Avventure da Nobel, Alle frontiere della conoscenza - durante le quali le testimonianze dei protagonisti della storia, del presente e del futuro dell'INFN si intrecceranno con preziose memorie storiche, accompagnate dalle musiche del maestro Umberto Petrin al piano e dalle letture dell'attrice Beatrice Schiros.

L'evento sarà aperto al pubblico, con prenotazione dal sito dell'Auditorium Parco della Musica, e sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina facebook e il canale youtube INFN e in crossposting sulla pagina www.facebook.com/FestivaldelleScienzeRoma e sul sito www.festivaldellescienzeroma.it.

Dalla nascita dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, l'8 agosto del 1951, ad oggi, la storia della fisica fondamentale in Italia - ricorda l'Istituto - ha conosciuto settant'anni di eccellenza che hanno condotto a risultati e scoperte storici. Affondando le sue radici nell'intreccio tra due filoni di ricerca, la fisica del nucleo dell'atomo e quella delle particelle cosmiche, l'istituzione dell'INFN avviene a breve distanza dalla nascita della fisica delle particelle, venendo a costituire fin da subito un punto di riferimento nazionale e internazionale e una solida base per i successi scientifici raccolti negli anni a seguire, in Italia e nel contesto di sempre più estese collaborazioni internazionali.

Dalle origini alle scoperte da Nobel, il racconto della storia dell'INFN segna dunque il passo della storia della fisica, del progresso della conoscenza umana e della tecnologia, e ci traghetta alle sue frontiere, dove trovano oggi spazio le domande ancora aperte sul nostro universo e si segnano le nuove vie da percorrere per ricercarne le risposte. Per ripercorrere la storia dell'INFN e partecipare agli eventi l'Istituto inviata a seguire la pagina 70.infn.it e i canali social Facebook @IstitutoFisicaNucleare, Twitter @INFN_ e Instagram @infn_insights.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli