Infortuni: Cisl, 'da gennaio in Lombardia uno ogni sei minuti'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 30 set. (Adnkronos) – Da gennaio a fine agosto gli infortuni sul lavoro in Lombardia sono stati 63.551 contro i 65.936 del 2020: uno ogni 6 minuti. Lo fa notare la Cisl Lombardia in una nota, analizzando i dati dell'Inail. Anche nel mese di agosto 2021 gli infortuni sono stati superiori allo stesso mese del 2020: 4.746 contro 4.373. "Si riduce quindi progressivamente il calo rilevato nei mesi scorsi, a fronte della ripresa lavorativa", osserva il sindacato.

“E’ una situazione in cui permangono irrisolte le stesse problematiche – afferma Pierluigi Rancati, segretario regionale Cisl Lombardia -. La prevenzione oggi vede ridotti gli organici dei tecnici per le ispezioni che dovrebbero garantire gli interventi nei luoghi di lavoro, dei medici del lavoro e del personale più in generale dedicato alla prevenzione.

Nell’industria sono 16.925 gli infortuni denunciati nel periodo gennaio/agosto 2021 (+3.838 casi, pari al +29%). Lo stesso vale per l’artigianato, che passa da 3.828 casi del 2020 a 4.638 nel 2021, sempre nello stesso periodo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli