Infrastrutture, M5s: bene De Micheli su opere davvero utili

Pol-Afe

Roma, 22 ott. (askanews) - "Abbiamo accolto con soddisfazione che la Ministra Paola De Micheli abbia confermato, oggi in audizione in commissione, la volontà di potenziare la manutenzione delle strade razionalizzando e aumentando le risorse disponibili per i piccoli comuni sotto i 5 mila abitanti per importi fino a 300.000 euro per i progetti di immediata cantierabilità. A questo si unisce la volontà di investire in infrastrutture che riducano il gap tra Nord e Sud e tra le città metropolitane e le aree interne anche attraverso l'elettrificazione delle ferrovie e il lavoro sui binari a scartamento ridotto. Dobbiamo ridurre i tempi della burocrazia tra studi di fattibilità e cantierabilità dell'opera e sostenere gli Enti locali in fase progettuale, potenziare il Piano Invasi, perché dighe e acquedotti rappresentano uno strumento efficace per contrastare il dissesto idrogeologico e le conseguenze del cambiamento climatico. Importante anche l'impegno ad adeguare il Testo unico dell'edilizia alle attuali esigenze del patrimonio immobiliare riducendo il consumo di ulteriore suolo attraverso interventi di recupero e riqualificazione urbana: sono tutte iniziative necessarie e condivisibili che contribuiremo a realizzare con tutte le nostre energie". Lo dichiara Antonio Federico, portavoce del Movimento 5 Stelle in Commissione Ambiente alla Camera, a margine dell'audizione della Ministra Paola De Micheli sulle linee programmatiche del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti che si è svolta oggi in Commissione Ambiente a Montecitorio

"Il percorso tracciato è quello della sostenibilità ambientale, economica e sociale con attenzione alle aree più in difficoltà. Andiamo avanti in questa direzione", conclude Federico.