Infrastrutture, Tardino “Emendamenti a proposta di riforma TEN-T”

BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “La Lega ha depositato emendamenti migliorativi della proposta della Commissione europea di riforma della rete TEN-T, che aveva visto completamente esclusi tratte e nodi della Sicilia meridionale, con grave penalizzazione di questa porzione di territorio”. Così in una nota Annalisa Tardino, europarlamentare siciliana della Lega, componente della commissione trasporti e turismo.
“Le coste del sud – aggiunge – sono, infatti, un naturale crocevia nei traffici tra il Mediterraneo e l’Europa, dal Canale di Suez fino ai mari del Nord, da qui la richiesta di inserire una linea ferroviaria convenzionale Caltanissetta -Marsala/Agrigento/Licata/Gela/Pozzallo, per collegare la rete da Caltanissetta al cluster di porti, al fine di dare impulso allo sviluppo economico dell’area e rafforzare gli interessi economici europei nel Mediterraneo. In stretto collegamento, la proposta con cui richiediamo l’inserimento del porto di Licata, che potrebbe essere il nodo centrale di un cluster portuale, capace di includere sia la provincia di Agrigento che Gela. Proposte anche per l’aeroporto di Catania, per cui chiediamo che diventi un aeroporto centrale (rete core) per prospettive di ulteriore ampliamento futuro”.
“Infine, il collegamento tra Villa San Giovanni e Messina, anello mancante lungo il Corridoio Scandinavo-Mediterraneo – prosegue Annalisa Tardino -. Il Ponte sullo Stretto di Messina ha diverse ragioni di esistere, prima fra tutte quella di garantire un adeguato collegamento con la Sicilia dalla terraferma, ma più in generale per la sua rilevanza geostrategica nel contesto delle politiche euromediterranee, degli approvvigionamenti energetici e dei flussi passeggeri e commerciali. Attualmente è diventato una delle principali priorità in Italia, grazie al nuovo Governo e al Vicepremier e ministro Matteo Salvini. Per questo motivo, è quanto mai necessario accelerare il processo di valutazione e realizzazione dell’opera. Una serie di proposte per il territorio, giustificate dalla urgente necessità di sviluppo, viste le carenti e disastrose infrastrutture con cui i siciliani devono confrontarsi ogni giorno. Proposte che speriamo vengano accolte, perché lo sviluppo di questa porzione di territorio non può più attendere”, conclude l’europarlamentare siciliana della Lega, Annalisa Tardino.
(ITALPRESS).