Ingoia un orologio di plastica: 52enne operato d'urgenza ad Udine

Ospedale di Udine
Ospedale di Udine

Un team di medici, ad Udine, ha estratto un orologio di plastica ingerito da un 52enne. L’uomo aveva accusato forti dolori addominali ed era stato operato d’urgenza nel reparto di gastroenterologia.

Udine, 52enne ingoia un orologio di plastica: operato d’urgenza

Il 52enne si era presentato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine dopo i primi sintomi. Una volta che è stato visitato, è stato affidato ad un team di esperti composto da medici ed infermieri che hanno eseguito sul paziente un intervento urgente. Il 52enne aveva ingoiato un piccolo orologio di plastica che grazie ad un endoscopia d’urgenza è stato rimosso. Al momento non è chiaro se l’ingestione sia stata volontaria o involontaria e il 52enne non ha detto nulla ai medici. L’intervento, fortunatamente, è andato bene e il paziente non ha avuto complicazioni.

Le parole della direttrice del reparto di Gastroneterologia dell’ospedale di Udine

Non è la prima volta, come si apprende da UdineToday che ha intervistato i medici del pronto soccorso di Udine, che una persona si presenti in ospedale dopo l’ingestione di corpi estranei. La dottoressa Debora Berretti, direttrice della Struttura di Gastroenterologia dell’Ospedale di Udine, ha spiegato, al già menzionato giornale, che “qui ad Udine interveniamo su 30-35 casi all’anno“. La dottoressa ha proseguito dicendo che “di questi 10-15 riguardano i bambini mentre per il resto si tratta di persone adulte: il 70% sono ingestioni accidentali e il 30% volontarie (pazienti con problemi psichiatrici, detenuti o corrieri della droga)”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli