Ingresso gratuito alla Pinacoteca di Brera: torna l’iniziativa culturale

Ingresso gratuito

Anche la Pinacoteca di Brera aderisce all’iniziativa del Ministero e il 2 Febbraio 2020 renderà gratuito l’ingresso. La Pinacoteca di Brera venne ufficialmente istituita nel 1809, nonostante una prima raccolta di opere fosse già presente dal 1776.

Ingresso gratuito alla Pinacoteca di Brera

Situata nel cuore di Milano, la Pinacoteca di Brera è una tra le gallerie d’arte più visitate d’Italia grazie alla sua ricca ed eterogenea collezione di opere d’arte. La Pinacoteca raccoglie alcuni tra i massimi capolavori di artisti italiani e stranieri dal XIV al XIX quali Piero della Francesca con la Pala Montefeltro, Andrea Mantegna, (Cristo Morto), Raffaello, (lo Sposalizio della Vergine) Bramante, (Cristo alla Colonna) Caravaggio (la Cena in Emmaus) oltre a Tintoretto, Giovanni Bellini, Rubens, Van Dyck e Francesco Hayez. Nel 1976 e poi ancora nel 1984 entrano a far parte della collezione dipinti e sculture del Novecento, grazie alla donazione di Emilio e Maria Jesi, la cui raccolta comprende, tra gli altri, capolavori di Picasso, Boccioni, Modigliani, Arturo Martini, Marino Marini, Morandi, Carrà, de Pisis. Il corpus di opere novecentesche si amplierà con la donazione Vitali e con acquisti successivi (Arturo Martini, Giacometti).

Nel cortile d’onore che fa da ingresso al Palazzo di Brera spicca il bronzo del Napoleone come Marte Pacificatore di Antonio Canova, commissionato dal viceré Eugenio de Beauharnais a partire dall’originale in marmo.

La “domenica gratuita”

Dalla prima edizione della “domenica gratuita” a oggi sono stati circa 17 milioni i visitatori dei soli musei statali che ne hanno approfittato. A questi si sommano gli altrettanti numerosi visitatori dei musei comunali che hanno via via aderito alla promozione.

“La cultura è per tutti ed è davvero una festa vedere così tanti cittadini e famiglie andare a visitare i musei delle proprie città – commenta il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini -. Dalla sua prima edizione del luglio 2014 più di 17 milioni di persone sono andate al museo gratuitamente con questa promozione. Un vero e proprio successo motivo per cui la domenica gratuita tornerà a essere permanente tutto l’anno per tutti i musei dello Stato”.