Inizia oggi a Venezia la Japan Week, fino al 6 settembre -6-

Bol

Roma, 27 ago. (askanews) - Il programma è ricco e variegato - ha affermato Vattani - e prevede varie tappe, tutte destinate a sviluppare o rafforzare i nostri rapporti bilaterali col Giappone. In una singolare ricorrenza di corsi e ricorsi storici: i primi nostri rapporti coi giapponesi, nel 1585, avvennero con la venuta di quattro giovani nobili giapponesi, accompagnati dal gesuita Alessandro Valignano, in un Grand Tour ante litteram di duecento anni; nelle nostre corti immediatamente scattò l'interesse per i raffinati prodotti in porcellana, lacca, delicatissima carta. Dovettero trascorrere trecento anni per una nuova tappa importante, fra il neonato Regno d'Italia e un Giappone che si stava aprendo verso l'Occidente. Fu merito di un diplomatico, Alessandro Fe' d'Ostiani, l'affermazione delle arti italiane in Giappone, intorno al 1870, con il trasferimento in Giappone di alcuni grandi artisti che diedero vita, a Tokyo, della prima Scuola tecnica di Belle Arti.