Iniziano a Dicembre in Italia, i test della fase 3 del vaccino Oxford

·2 minuto per la lettura
test vaccino covid italia
test vaccino covid italia

Sta per prendere il via anche in Italia, la terza fase della sperimentazione del vaccino sviluppato dall’università di Oxford e dall’azienda Irbm di Pomezia e prodotto dall’azienda aglo-svedese AstraZeneca.

Vaccino Oxford: al via i test della fase 3 in Italia

Anche in Italia ai primi di Dicembre, dovrebbe iniziare la sperimentazione del vaccino progettato dall’università di Oxford e dall’azienda Irbm di Pomezia, e prodotto dal colosso AstraZeneca. I test verranno eseguiti in 7 centri italiani specializzati, tra questi, il primo individuato è l‘Azienda ospedaliero-universitaria di Modena.

Nel mese di Novembre invece, saranno individuati i 300 volontari che dovranno sottoporsi alla fase di sperimentazione. Un numero verde sarà messo a disposizione dei volontari che vogliono prendere parte al progetto; tra questi solo chi avrà i requisiti richiesti sarà arruolato per la fase 3.

Non tutti i candidati riceveranno la dose di vaccino: dei 300 volontari, solo a 200 sarà inoculato il siero in fase sperimentale, agli altri 100 sarà somministrato un placebo. Ovviamente pe rnon falsare i dati, i candidati non sapranno cosa sarà loro inoculato, in questo modo nel caso di reazioni avverse, esse saranno veritiere e non frutto di suggestioni psicologiche. Questo protocollo è uguale in tutti i paesi nella quale è iniziata la fase 3 della sperimentazione.

Andrew Pollard poi, capo della sperimentazione del vaccino anti-Covid all’Università di Oxford, parlando al Science and Technology Committee ha reso una importante dichiarazione: –“C’è una piccola chance che il vaccino possa arrivare entro Natale. La nostra sperimentazione è una delle tante in corso nel mondo, alcune potrebbero avere i risultati prima della fine dell’anno”. Inoltre si è detto: -“ottimista sui progressi e sulla fase avanzata dei risultati del trial di Fase 3 che dovrebbero rivelare se il vaccino funziona”.