Innegiava all'Isis: espulso imam marocchino residente a Padova

Red/Gtu

Roma, 4 gen. (askanews) - Un imam di origini marocchine, residente a Padova e legato al luogo di culto "Al Hikma", è stato espulso con decreto del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese per motivi di sicurezza dello Stato. Lo rende noto il Viminale.

L'uomo, M.G., 41enne era indagato per aver espresso apprezzamenti in favore del califfato di Al Baghdadi e sostegno ai jihadisti che combattevano in Siria. E' stato anche documentato come il cittadino marocchino avesse condiviso sul suo profilo Facebook diversi video di propaganda jihadista.(Segue)