Innocenti (Chiesi): 'Con Ai medici avranno più tempo per pratica clinica'

featured 1669847
featured 1669847

Roma, 11 nov. (Adnkronos Salute) – "L'innovazione porterà efficienza, standardizzerà i processi e ridurrà il fardello amministrativo a carico del medico che avrà così più tempo da dedicare alla pratica clinica. Non solo: l'ntelligenza artificiale affiancherà sempre di più il medico nel processo decisionale e grazie ai nuovi strumenti ci saranno diagnosi più precise e in alcuni casi la possibilità di prevenire alcune patologie". Così Raffaello Innocenti, Ceo and Managing Director di Chiesi Italia Spa, intervenendo alla tavola rotonda dedicata alla visione dell'industria sulla medicina del futuro e l'interazione con la classe medica, all'interno della seconda edizione di Tech2Doc, l'evento promosso al Centro congressi Rospigliosi di Roma da Fondazione Enpam per supportare medici e odontoiatri nella transizione verso la digitalizzazione della medicina, interamente dedicato all'esplorazione delle competenze del medico del futuro.

"Oggi la classe medica deve affrontare uno scenario molto complesso, drammaticamente stravolto negli ultimi anni – sottolinea Innocenti – Non solo il Servizio sanitario nazionale progressivamente riduce il numero dei medici, ma allo stesso tempo il paziente è molto più informato e consapevole, quindi più difficile da gestire. Nelle innovazioni dobbiamo trovare le risposte positive. Le nuove tecnologie saranno di grande aiuto nella gestione del paziente, ma il medico deve essere partecipe, attore della trasformazione digitale nell'ambito dell'health care. Non subirla, ma sfruttarla a vantaggio proprio e del paziente".