Innovazione, Gen. Marzo: ragazzi pronti, hanno voglia di futuro

featured 1675321
featured 1675321

Roma, 25 nov. (askanews) – Alla presentazione della V Edizione del Premio Angi, promosso dall’Associazione Nazionale Giovani Innovatori, ha preso parte

anche il Generale C.A. Antonio Pietro Marzo, Comandante delle Unità Forestali, Ambientali e Agroalimentari dell’Arma dei Carabinieri (CUFA).

“Le occasioni di confronto con i giovani sono molto importanti, creano relazioni anche tra i giovani e il mondo delle istituzioni, lo abbiamo visto per la Giornata nazionale degli Alberi a Reggio Calabria dove presso l’Università Mediterranea abbiamo avuto la presenza di circa 900 studenti e in collegamento 30 mila se non di più. Con tanto entusiasmo, con la voglia di

essere protagonisti. Un segnale di fiducia per il futuro, a conferma della sensibilità dei ragazzi. Comprendendo che senza una cultura di attenzione verso il territorio e l’ambiente, consapevoli del piccolo spazio che occupiamo su questo pianeta, sicuramente questa condivisione e questa conoscenza che si ha con il messaggio di educazione ambientale, con questi piccoli esempi

come il mettere a dimora un albero, piccoli ma significativi, i ragazzi recepiscono e si fanno anche promotori di iniziative. L’Unicef ad esempio ha premiato delle start up tutte di giovani che hanno avuto quella luce per guardare al futuro con una capacità e una sensibilità eccezionali. Questo è già un fattore importante”, ha sottolineato il Generale Marzo.