Innovazione, giovani e talento per l’Europa del futuro

·3 minuto per la lettura
featured 1439728
featured 1439728

Roma, 20 lug. (askanews) – Innovazione, giovani e talento fondamentali per lo sviluppo del territorio. Questi i temi centrali emersi in occasione dell’evento “Dalla conferenza sul futuro dell’Europa al PNRR: le sfide della Next Generation EU”, organizzato a Roma presso lo Spazio Europa dell’Ufficio di Informazione per l’Italia del Parlamento Europeo e della Rappresentanza in Italia della Commissione europea. A promuovere l’Angi, Associazione Nazionale Giovani Innovatori, in collaborazione con il Parlamento Europeo in Italia, la Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, la Regione Lazio e Lazio Innova.

L’iniziativa ha visto la testimonianza di alcune delle maggiori autorità istituzionali italiane ed europee, tra cui quella del Presidente del Parlamento Europeo David Maria Sassoli:

“In questi 14 mesi abbiamo capito che l’Europa non sono solo le istituzioni di Bruxelles, con gli Stati nazionali e le Regioni abbiamo insieme affrontato l’emergenza della pandemia. Ma inoltre la costruzione di questa grande impresa deve consentire un dialogo molto più stretto tra Bruxelles e governi nazionali e locali, perchè questo grande cantiere europeo deve vedere tutti molto coinvolti”.

Per il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, con il Next Generation Eu ci troviamo di fronte a un’occasione che non possiamo fallire:

“Questa fase della rinascita deve essere caratterizzata da dei capisaldi ben chiari, primo non tornare all’Italia che c’era prima del Covid, troppo ingiusta, che produceva poca ricchezza distribuita poi male con grandi diseguaglianze sociali. Secondo, dobbiamo guardare al futuro e in questo Next Generation EU ci aiuta, insieme come europei a un nuovo ordine economico possibile, con rivoluzioni possibili, quella della sostenibilità, del digitale e quella dell’inclusione perchè o tutti ci salviamo insieme oppure non si salva nessuno”.

Sul tema dell’innovazione tecnologica e della transizione digitale sono intervenuti la sottosegretaria Assuntela Messina e la Presidente del Fondo Nazionale Innovazione – CDP Venture Capital, Francesca Bria, mentre sulla conferenza del futuro dell’Europa e sull’attuazione del PNRR di particolare rilevanza la testimonianza della Vicepresidente e Professore di Diritto penale Luiss Guido Carli, Paola Severino, per la quale “lo scenario pandemico ha mostrato quanto sia importante che l’Europa affronti con decisione alcuni temi prioritari e avvii una reale fase di rinnovamento”.

Una sfida dunque cruciale per il futuro dell’UE e un’occasione che non deve essere sprecata. Il Presidente dell’Angi, Gabriele Ferrieri:

“Penso che mai come in questo momento ci sia la sensibilità per sviluppare in termini di attuazione il Piano nazionale di ripresa e resilienza all’insegna dell’innovazione, dei giovani, del mondo start up. Penso che le testimonianze anche in rappresentanza sia del Parlamento europeo sia della Commissione europea facciano vedere una sinergia tra tutti gli stakeholder del sistema paese e come Angi siamo lieti di poter essere capofila di questo cambiamento per valorizzare le eccellenze sotto il profilo meritocratico dando il nostro contributo con il dialogo con i decision maker anche in termini di regolamentazione di quella che sarà la sfida del digitale per rendere l’Italia un paese più innovativo, più inclusivo e soprattutto più sostenibile al pari di tutti gli altri partners europei”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli