Inondazione in Mississippi, la capitale senza acqua potabile

Continua l'emergenza acqua in Mississippi, dove i 180.000 residenti della capitale Jackson sono senza acqua potabile da giorni, a causa di un'inondazione che ha danneggiato il sistema di depurazione della città. Le autorità di Jackson hanno messo in guardia dal bere l'acqua di rubinetto, che rischia di essere contaminata o non trattata.

Secondo il sindaco della città, Chokwe Antar Lumumba, la situazione potrebbe risolversi nei prossimi giorni. "Le notizie sono buone, vediamo miglioramenti da due giorni a questa parte".

Il governatore del Mississippi, Tate Reeves, ha dichiarato l'emergenza sanitaria.

In città si sono formate lunghe file di auto per ricevere le casse di acqua in bottiglia distribuite dalla Guardia Nazionale, intervenuta per aiutare i cittadini del Mississippi, uno degli Stati più poveri del Paese.

Il Presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha promesso di mettere a disposizione tutti i mezzi federali disponibili per fronteggiare l'emergenza.